La casa è il luogo in cui ognuno di noi si sente protetto, al sicuro. Rappresenta un rifugio, il nostro angolo di mondo che custodiamo e preserviamo per i nostri progetti, per crescere una famiglia o semplicemente per rintanarci dal mondo esterno.

Tuttavia, anche le mura domestiche possono esporre noi e i nostri vicini a una serie di rischi difficili da calcolare o prevedere.

Assicurare casa può essere la scelta adeguata per vivere serenamente la nostra quotidianità e avere la sicurezza che, in caso di incendio, furto, guasti agli impianti idrici o elettrici e altri imprevisti, sia la nostra assicurazione a coprire le spese di danni così ingenti che, altrimenti, peserebbero in maniera concreta sul nostro portafoglio.

La polizza casa in Italia non è obbligatoria per legge ma può essere davvero molto utile per tutelare l’abitazione e le persone che ci vivono, sia per ciò che può capitare all’interno, sia fuori casa. Infatti, le polizze, hanno una così svariata possibilità di combinazioni e personalizzazioni che sono in grado di salvaguardarci da svariati rischi. Un esempio? L’assicurazione furto della tua casa copre anche i furti avvenuti in camere di albergo o nelle cabine di navi da crociera. Interessante vero? Ma andiamo con ordine.

Le due diverse tipologie di Assicurazioni sulla casa

Chi sceglie di assicurare la propria abitazione ha a disposizione una doppia opzione:

  • una polizza globale che assicuri l’intero fabbricato. Di solito si adotta nei condomini dove sono presenti più proprietari
  • una polizza multirischio, realizzata su misura, che copre da rischi diversi che varcano il contesto domestico per estendersi anche ad ambiti come la scuola, il lavoro o il tempo libero.

Cosa tutela l’assicurazione sulla casa

Le polizze sulla casa sono suddivise in sezioni che possono essere acquistati in blocco o separatamente.

Le sezioni più comuni riguardano:

  • incendio e scoppio: sono inclusi tutti i danni materiali, compresi, ad esempio, quelli provocati dall’acqua;
  • furto: per proteggersi contro i furti domestici;
  • responsabilità civile verso terzi: protegge gli abitanti della casa dalle conseguenze civili di un danno di cui sono responsabili. Si suddivide in due sottosezioni: la Rc Abitazione offre copertura ai danni causati dalla casa stessa come allagamenti o incendi che rovinano la proprietà di terzi; la Rc Famiglia copre le responsabilità civili dei comportamenti del nucleo familiare, sia dentro che fuori l’abitazione.

A queste si aggiungono la tutela legale, gli eventi calamitosi, l’assistenza in casi di emergenza.

I due criteri che concorrono a classificare i rischi e quindi determinano il prezzo della nostra polizza sulla casa sono quello di frequenza e gravità. Con il primo si intende quanto spesso può verificarsi un evento quindi, andremo a proteggerci da ciò che ha più probabilità di verificarsi perché appunto più frequente. La gravità, invece, calcola quanto gravoso potrebbe essere il danno sulla nostra vita in modo da proteggerci da eventualità che potrebbe economicamente metterci in ginocchio.

Cosa determina il prezzo delle polizze sulla casa

Nel determinare il prezzo della nostra assicurazione sulla casa le compagnie assicuratrici tengono in considerazioni altri elementi, primo fra tutti il numero e l’estensione delle coperture inserite nella polizza assicurativa.

I costi però possono variano anche in base a:

  • la zona
  • il valore di mercato dell’abitazione
  • il tipo di edificio
  • la dimensione.

Sempre più italiani scelgono di affidarsi alle tutele offerte dalle polizze assicurative sulla casa. È una scelta importante per la quale è sempre meglio preferire una consulenza specializzata e responsabile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: