PARAFARMACIA ONLINE: CORONAVIRUS nCoV2019…FACCIAMO IL PUNTO


I coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la sindrome respiratoria acuta grave (SARS).
Un cluster di casi di polmonite ad eziologia ignota nella città di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei, è stato segnalato il 31 dicembre 2019 dalla Commissione Sanitaria Municipale di Wuhan (Cina) all’OMS. La maggior parte dei casi aveva un legame epidemiologico con il mercato di Huanan Seafood, nel sud della Cina, un mercato all’ingrosso di frutti di mare e animali vivi. Il 9 gennaio 2020, il Centro per il controllo delle malattie (CDC) cinese ha riferito che è stato identificato un nuovo coronavirus (2019-nCoV) come agente causale ed è stata resa pubblica la sequenza genomica.
I coronavirus sono virus presenti negli animali che possono essere trasmessi all’uomo.


Parafarmacia online: il nuovo coronavirus nCoV-2019 è un ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo.


Il dott. Marrone, della parafarmacia online OVF, ci spiega che i sintomi più comuni consistono in febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie. Le informazioni attualmente disponibili suggeriscono che il virus possa causare sia una forma lieve, simil-influenzale, che una forma più grave di malattia. Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.
Una forma inizialmente lieve può progredire in una forma grave, soprattutto in persone con condizioni cliniche croniche preesistenti, come ipertensione e altri problemi cardiovascolari, diabete, patologie epatiche e altre patologie respiratorie; anche le persone anziane potrebbero essere più suscettibili alle forme gravi.
Alcuni coronavirus possono essere trasmessi da persona a persona, di solito dopo un contatto stretto con un paziente infetto, ad esempio tra familiari o in ambiente sanitario.
Non esiste un trattamento specifico per la malattia causata da un nuovo coronavirus. Il trattamento deve essere basato sui sintomi del paziente. La terapia di supporto può essere molto efficace.
Di conseguenza il modo migliore per proteggerci dal coronavirus è secondo i consigli del Dott. Marrone della parafarmacia online OVF mantenere in salute il nostro sistema immunitario utilizzando piante immunostimolanti con attività antivirale come la Houttuynia Cordata e la Scutellaria Baicalensis e con Argento Colloidale.

Parafarmacia online: l’argento colloidale

parafarmacia online


A riscoprire le proprietà terapeutiche dell’argento colloidale fu un medico americano, il dottor Carl Moyer del Washington Department of Surgery, che negli anni ’70 dimostrò come l’argento colloidale fosse in grado di inattivare gli enzimi che permettono agli agenti patogeni di sopravvivere. Le sue conclusioni furono poi confermate da numerosi sperimentatori, tra cui il professor Robert Becker, della Syracuse University of New York , che sperimentò con successo l’uso dell’argento colloidale contro svariate infezioni, tra cui riniti, bronchiti, tonsilliti, otiti, blefariti, infezioni vaginali, candidosi e numerose patologie batteriche e virali. Numerosissimi studi clinici hanno dimostrato che l’argento colloidale sarebbe in grado di inibire oltre 650 ceppi virali.
L’elevatissima capacità disinfettante dell’argento colloidale lo rende prezioso in numerosissimi disturbi:
In caso di scottature, tagli o ferite, eritemi, micosi delle unghie possiamo applicare qualche goccia di argento colloidale sulla zona interessata dal problema, lasciandolo agire qualche minuto, oppure fare dei veri e propri impacchi applicandolo con una garza fermata con un cerotto in modo da lasciarlo agire più a lungo.
In tutti i casi di herpes, eczemi, verruche o infezioni della pelle, alle orecchie, agli occhi e nelle infezioni delle vie urinarie, comprese candidosi e cistiti, l’argento colloidale può essere applicato puro sulla parte infiammata (o assunto per via orale)
Nel trattamento del raffreddore e in tutti i casi di influenza, enteriti, bronchiti, sinusiti, possiamo versarne qualche goccia sulla pelle della zona coinvolta oppure direttamente i bocca: una volta assorbito dalla pelle entrerà in circolo agendo efficacemente contro virus e batteri. Il suo elevato potere antinfiammatorio lo rende utile anche contro i dolori artritici.
La sua capacità di aumentare il metabolismo dei tessuti è molto apprezzata anche dalla cosmesi moderna, che lo considera un eccellente ingrediente per creme anti-age e per restituire turgore e luminosità alle pelli sciupate e danneggiate.

Scopri di più su parafarmacia online

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: