Ogni trasloco una tragedia…

Ma è possibile un trasloco sereno?

Cambiare casa è sempre uno stress per tutti i suoi abitanti. Impacchettare tutti gli oggetti raccolti negli anni, pagare le ultime utenze, cercare i giusti imballaggi per mobili e accessori fragili e non… il trasloco non è un momento semplice, soprattutto quando a fare questo grande passo non si è soli, con bimbi e animali a carico.

Ma è possibile trovare una soluzione a tutto questo stress? Secondo noi si! E allora continua a leggere la guida che abbiamo stilato per te sul trasloco senza stress.

traslochi romaImpacchettare ogni minima cosa che è stata raccolta e stipata dentro casa da quando ci abbiamo messo piede per la prima volta, e tentare di portare con sé tutti i ricordi di un’esistenza che si è sviluppata nel tempo… Il trasloco non è uno stress solo fisico e mentale, ma anche e soprattutto emozionale, dal momento che si identifica come la chiusura di una fase della propria vita che, bella o brutta che sia stata, ha pur sempre rappresentato il tempo da noi trascorso su questa terra. Ed è uno stress emozionale soprattutto quando non si cambia solo casa, ma si cambia proprio città. Amici, parenti, abitudini: tutto cambia e tutto deve trovare di nuovo un inizio.

Ansia e nervosismo sono all’ordine del giorno, ma esiste un modo per evitare tutto questo e fare un trasloco senza stress? Noi, per non cadere in errore, abbiamo chiesto all’impresa di traslochi di Roma ad oggi più conosciuta nella capitale, Bagaglini Traslochi, che ci ha fornito alcuni preziosi consigli per un trasloco senza disagi e imprevisti. Il trucco è fondamentalmente uno: PIANIFICARE. Con la pianificazione tutto appare molto più semplice, anche un’impresa così titanica come quella del trasloco.

Dal momento in cui si sa che si dovrà lasciare la propria casa, abbiamo un tempo limite per incominciare i lavori che derivano dalla nostra scelta, non più tardi di 2 mesi prima dalla data di uscita dalla casa.

Le tappe del trasloco: 2 mesi prima

Nella normale vita quotidiana 2 mesi sembrano tantissimi. Prova a pensare di pianificare una cena con gli amici o un fine settimana con la tua dolce settimana da qui a 60 giorni. Impossibile! In realtà però due mesi sono pochissimi quando, tra un impegno e l’altro, senza considerare il lavoro, dobbiamo impacchettare, e con un certo criterio, tutta la nostra vita. La prima cosa da fare è contattare un’azienda specializzata in traslochi, a Roma una delle attività più complicate da portare a termine, date le strade strette e sempre affollate. Fissa un appuntamento, concorda la soluzione ottimale e fatti fare un preventivo.

I costi della ditta di traslochi, a Roma sicuramente includeranno anche il prezzo del dover sopportare i clacson che suonano all’impazzata perché il camion intralcia il normale fluire del traffico… Scherzi a parte, nel preventivo saranno sicuramente compresi l’imballaggio degli accessori contenuti nei mobili, l’utilizzo di un’autoscala, lo smontaggio e rimontaggio dei mobili, il trasporto dei pacchi dalla vecchia alla nuova abitazione e l’eventuale smaltimento dei materiali in discarica.

Manca solo un mese al trasloco: che fare?

traslochi romaContatta il proprietario di casa, o l’ex proprietario, se l’hai acquistata, e accordati con lui per accertarti che non dia la disdetta dei contatti di luce e gas. in questo modo basterà solo fare una voltura delle utenze senza sottoscrivere un nuovo contratto, che significherebbe spendere altri soldi, inutilmente.

Poi comincia ad impacchettare quello che non utilizzi troppo spesso: vecchi libri, soprammobili, servizi di piatti inutilizzati eccetera.

Inizia il conto alla rovescia: -15

Inizia la ricerca degli scatoloni più adatti a tutti i tuoi averi, ma è anche arrivato il momento delle fatidiche ed infinite telefonate alle compagnie di acqua, luce e gas per richiedere informazioni circa l’iter per la voltura delle utenze nella tua nuova abitazione.

Se hai animali, sarà il caso di contattare amici o parenti per metterti d’accordo con loro per ospitarli qualche giorno, così da non far vivere ai tuoi amici a 4 zampe un trauma così forte come quello del repentino cambio di abitudini.

Prepara una scatola facilmente trasportabile, o una borsa capiente, contenente lo stretto indispensabile in caso di emergenza: medicinali, cibi in scatola, tovaglioli, piatti, bicchieri e posate di plastica, carta igienica e rotoloni di carta, asciugamani, saponette, fazzoletti e sapone, insieme ad alcuni abiti di ricambio, che vi potranno essere utili per i primi giorni successivi al trasloco.

Finalmente a casa!

Dopo tanto soffrire, finalmente ce l’hai fatta! Tutto è in ordine, il cane e il gatto hanno oramai trovato il proprio spazio di comfort, il tuo compagno prova e riprova la morbidezza del divano, il tuo bimbo è felice nella sua nuova camera… Tutto merito di Bagaglini Traslochi!

Bagaglini, decenni di esperienza, per la migliore esperienza di trasloco.

traslochi roma

5,468 Visite totali, 1 visite odierne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: