Intervista al chirurgo plastico di Roma, Dottor Daniele Cervelli

Due modalità differenti di vedere il mondo della chirurgia plastica

chirurgo plastico roma

Se ne parla sempre di più e sempre più persone ne fanno uso. Distinzioni tra uomini e donne sembrano non essere più così nette e, se vogliamo sentirci belle non abbiamo problemi a trovare qualcuno a cui affidarci, un chirurgo plastico. A Roma, così come nelle altre grandi città italiane, di chirurghi plastici ce ne sono tantissimi, più o meno affidabili, come in ogni altra professione, e ciò di cui sentiamo sempre parlare è l’attrice che si è rifatta il seno, la modella che si è “tirata su gli zigomi”, la conduttrice televisiva che ha “gonfiato” le labbra. Eppure, esiste tutto un altro mondo interno alla chirurgia plastica, un mondo che mira a far sentire più belle quelle persone che, a causa di deformazioni dovute a malattie o incidenti, si ritrovano costrette a farne uso.

La chirurgia plastica ricostruttiva: il punto di vista del chirurgo plastico di Roma Daniele Cervelli

Se ne sente parlare veramente poco, soprattutto per il fatto che la chirurgia plastica estetica, per l’uso che ne fanno le star, è sicuramente quella che maggiormente passa attraverso i media di ogni tipologia. Eppure,” sottolinea il Dottor Cervelli “la chirurgia plastica ricostruttiva è una branca molto proficua della chirurgia plastica, la quale si occupa della riparazione di parti del corpo deformate o danneggiate da malformazioni, tumori o agenti esterni.

La chirurgia plastica ricostruttiva è infatti una branca della chirurgia plastica che viene eseguita per ripristinare la funzionalità e l’aspetto normale e correggere le deformità create da difetti alla nascita, traumi o condizioni mediche incluso il cancro. “Grazie alla chirurgia ricostruttiva” continua il Dottor Cervelli “negli anni è stato possibile donare un sorriso a tutto coloro affetti da deformazioni come il labbro leporino, così come un seno alle donne vittime della malattia del secolo, in cancro al seno”. La chirurgia plastica ricostruttiva è anche importante per altre tipologie di ricostruzioni, come quelle necessarie a seguito di grandi ustioni.

La chirurgia plastica estetica: aiutiamo l’autostima

Differente per intenti ma simile per risultato è la chirurgia plastica estetica, che viene eseguita per migliorare l’aspetto estetico generale, rimodellando e regolando l’anatomia attuale della o del paziente per renderla visivamente più attraente. A differenza della chirurgia ricostruttiva, la chirurgia estetica non è considerata necessaria dal punto di vista medico. L’aumento del seno, il sollevamento del seno, la liposuzione, l’addominoplastica e il ringiovanimento del viso sono esempi popolari di procedure di chirurgia estetica, non necessari da un punto di vista medico ma, molte volte, di grande aiuto per chi non riesce ad accettarsi, significando ciò un grave problema a livello psicologico. Sono tante le persone che, a causa di problemi estetici più o meno gravi, faticano ad accettarsi e si chiudono in sé stesse. La non accettazione di sé porta, a lungo andare, a gravi conseguenze psicologiche che spesso richiedono l’aiuto di uno specialista. Capita infatti che, non accettandosi, non si riesca nemmeno a trovare la via d’uscita, che nel caso di non accettazione estetica, potrebbe proprio essere la chirurgia plastica estetica.

Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica a confronto

Il fine è lo stesso, ma il punto di partenza è sicuramente differente. Esiste spesso una significativa sovrapposizione tra chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, poiché condividono molti dei principi chirurgici sottostanti. Indipendentemente dal tipo di chirurgia plastica che viene eseguita, l’obiettivo finale deve sempre massimizzare il più possibile il risultato estetico. Indipendentemente dalla procedura di chirurgia plastica che si sta pianificando, è molto importante che i pazienti discutano anticipatamente del risultato estetico previsto con il chirurgo per assicurarsi che siano soddisfatte le aspettative appropriate.

Daniele Cervelli, il tuo chirurgo plastico a Roma

Il Dr. Daniele Cervelli è dirigente medico ed esercita come chirurgo plastico presso la Fondazione Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” – Complesso Integrato Columbus di Roma. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma ottenendo il massimo dei voti ed è abilitato all’esercizio della professione di medico-chirurgo dal 2003, iscritto all’Ordine dei Medici ed Odontoiatri di Terni. Con una specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica conseguita, con il massimo dei voti, nel 2008 presso l’Università cattolica del Sacro Cuore di Roma, il Dottorato di ricerca in trapianti d’organo conseguito nel 2012 e il master internazionale in microchirurgia e chirurgia ricostruttiva mammaria post – oncologica, il Dr. Daniele Cervelli non solo opera come chirurgo ma mette a disposizione tutta la sua sapienza ricoprendo la carica di consulente chirurgo plastico per l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma e il ruolo di Professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Se anche tu sei pronta a guardare allo specchio la tua nuova te, contatta il Dr Daniele Cervelli al 331 183 7528 oppure invia una email all’indirizzo di posta danielecervelli@libero.it.

 

3,463 Visite totali, 4 visite odierne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: